Io e il mio D.O.C pt. 2. Un 2020 da dimenticare

Oltre che per la pandemia, il 2020 lo ricorderò per tanti altri motivi. Il doc ha fatto la sua prima comparsa a fine 2019 ed è continuato fino ad ora. Vabbè, prima comparsa, in realtà l’ho sempre avuto e sto avvicinando tanti miei passati comportamenti a questa patologia.

Ma il 2020 non è un anno terribile solo per il doc. A livello di salute non va per niente bene. Ho avuto un’influenza eterna a Gennaio, un’altra a Marzo, e ora sono quasi un mese chiuso in casa per vari motivi di salute. Sono debole, ho un sistema immunitario di merda e questo ha fatto sì che mi ammalassi di diverse cose. Niente di grave, forse, ma non aiuta la mia situazione psicologica.

A fine luglio ho avuto un raffreddore; qua dove vivo facevano meno di 20 gradi e il fresco mi ha preso in pieno. Sono rientrato nella mia terra natia per qualche giorno di vacanza e mi hanno quarantenato e testato per il covid, solo perché avevo mal di gola. Rientro in terra lavorativa e mi fanno stare a casa una settimana perché ero ancora raffreddato, per favorire la guarigione; durante quella settimana a casa mi indebolisco ancora di più e mi ammalo di altro.

Tirando le somme è un mese che mi ritrovo buttato in casa, perso nei miei pensieri, perso nelle mie ossessioni, perso nelle mie malattie. Ho bisogno di uscire e di tornare alla mia vita normale, a lavorare, a vedere gli amici, divertirmi per qualche ora alla settimana, fare un po’ di sport. Insomma, devo respirare un po’ di aria fresca e libertà, staccare la spina per qualche ora della giornata. Invece ogni giorno c’è una diversa problematica di salute da affrontare e sta diventando sempre più pesante.

Sono abbastanza sicuro che la mia debolezza derivi dallo stress e dal doc, penso troppo, vivo di ansia, indebolisco il corpo e mi ammalo facilmente. Sta comunque diventando sempre più difficile da sopportare e ho abbastanza paura di peggiorare.

Lavorativamente non ne parliamo, dovrei produrre qualche risultato ma da quando è iniziato questo anno maledetto sono più a casa per malattia che a lavoro.

Il doc fa schifo ragazzi. Dannato Dr. Minchia.

2 risposte a "Io e il mio D.O.C pt. 2. Un 2020 da dimenticare"

Add yours

  1. Lo stress e la depressione influiscono negativamente sul sistema immunitario e credo che anche la tua situazione non lo aiuti. Oltre al consiglio di farti seguire l’unica cosa che mi viene da suggerire è quella di provare a spezzare questo circolo vizioso anche con banalità. Nel fine settimana esci e fai una gita che non deve essere necessariamente impegnativa oppure concediti uno svago. Qualcosa che ti porti fuori dal quotidiano.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: